domenica 10 luglio 2011

DECRETO AGCOM, FGCI PIEMONTE: CENSURA INACCETTABILE



"Il decreto dell'Agcom riguardo alla regolamentazione dei diritti d'autore sul web è un obbrobrio inaccettabile. La Fgci piemontese si schiera compatta senza se e senza ma contro la censura in ogni sua forma. Ogni cittadino deve essere libero di poter esprimere le proprie idee, e non sarà per decreto che si potrà mettere il bavaglio all'informazione per celare delle notizie scomode che non si vuole vengano divulgate"
"E' semplicemente ridicolo"- dice Daniele Cardetta, coordinatore regionale della FGCI Piemonte- che nessuno sollevi la questione della salute dell'informazione in Italia. La gente deve sapere che l'Italia si posiziona al quarantesimo posto dopo la Bulgaria e la Corea del Sud nella classifica della libertà dell'informazione, e con questo decreto degno delle peggiori dittature oscurantiste, sicuramente faremo un bel balzo indietro in classifica" "Occorre spiegare con pazienza-conclude-quelle che saranno le implicazioni di questo decreto, il quale se dovesse diventare operativo permetterà a pochi di controllare le informazioni sul web, oscurando e facendo sparire tutto ciò che viene ritenuto lesivo per gli interessi di chi ben conosciamo. Confido nella forza del web e nella voglia di libertà e di informarsi degli italiani"

Cordiali Saluti
Daniele Cardetta
Coordinatore regionale FGCI Piemonte

Nessun commento:

Posta un commento