giovedì 19 maggio 2011

Diliberto accusa la Rai di censura, e minaccia una denuncia all’AGCOM





Dopo queste elezioni amministrative in televisione sono immediatamente cominciati i canonici approfondimenti politici con tanto si interviste, sondaggi e speciali. Questa volta però a scatenare un vespaio di polemiche, e forse non del tutto a torto, ci ha pensato Oliviero Diliberto, segretario nazionale Pdci-Federazione della Sinistra. L’ex ministro della Giustizia ha infatti rilasciato un comunicato con il quale lamenta la censura della Rai nei confronti della Federazione della Sinistra; anche se non è la prima volta che la Fds si lamenta del trattamento riservatole dai media nostrani.

«Il nostro risultato a livello è di tutto rispetto: 3,8%. Siamo stati decisivi in tutti i Comuni, ad iniziare da Milano e Napoli, e in tutte le Province. Ma i ‘salotti’ della Rai continuano ad ignorarci: da Ballarò ad Annozero a Porta a Porta…Addirittura ieri sera a Ballarò i sondaggi di Pagnoncelli, contro ogni evidenza, ci davano all’1.9%! Non protestiamo per mera smania di visibilità, ma perché alla Rai c’è un serio problema di libertà di informazione che ci colpisce negativamente. E meraviglia che campioni della libertà di informazione, da Floris a Santoro a Vespa, se ne rendano complici.»: queste le dure parole di commento di Oliviero Diliberto, il quale lamenta da tempo la poca attinenza alla realtà dei sondaggi che vengono continuamente mandati in televisione.

Daniele Cardetta

Nessun commento:

Posta un commento